nuovo logo iiss fodera-brunelleschi

agrario1 

 

Si comunica che con D.A. n. 164 del 28.01.19 è stato attivato l’Istituto Tecnico  “Brunelleschi” – Settore Tecnologico – Indirizzo Agraria, Agroalimentare e Agroindustria – Articolazione gestione dell’Ambiente e del Territorio – Corso serale – (percorso di istruzione degli adulti di secondo livello) – Perito Agrario - con sede in Agrigento (Codice meccanografico AGTL01503).


Si ritiene all’uopo opportuno precisare che:
•    l'iscrizione ai percorsi di istruzione degli adulti di secondo livello è garantita prioritariamente a coloro che intendono conseguire un titolo di studio di livello superiore a quello già posseduto, ferma restando la possibilità a fronte di motivate necessità di consentire - nei limiti dei posti disponibili - l’iscrizione anche agli adulti già in possesso di un titolo di studio conclusivo dei percorsi del secondo ciclo.
•    Ai percorsi di istruzione possono iscriversi gli adulti - vale a dire le persone che hanno raggiunto la maggiore età - che intendono conseguire più elevati livelli di istruzione e migliorare le competenze di base, di cui al D.M. n.139/2007, nella prospettiva dell'apprendimento permanente.
•    Ai percorsi di istruzione di secondo livello possono iscriversi gli adulti, anche con cittadinanza non italiana, che sono in possesso del titolo di studio conclusivo del primo ciclo di istruzione.
•    Ai percorsi di istruzione di secondo livello possono iscriversi anche coloro che hanno compiuto il sedicesimo anno di età e che, già in possesso del titolo di studio conclusivo del primo ciclo di istruzione, dimostrano di non poter frequentare il corso diurno.
•    I percorsi di secondo livello (istruzione tecnica, professionale e artistica) sono articolati in tre periodi didattici; all'atto dell'iscrizione al percorso di secondo livello, l'adulto indica il periodo didattico al quale chiede di essere ammesso; il periodo didattico a cui viene effettivamente ammesso l'adulto è formalizzato nel Patto formativo individuale ad esito della procedura di riconoscimento dei crediti, di cui al paragrafo 5.2 delle Linee guida, di cui al DI 12 marzo 2015.
•    Nel panorama delle professioni legate al mondo dell’agricoltura, la figura del perito agrario, al pari dell’agronomo e dell’agrotecnico, rientra nella categoria più specifica dei consulenti aziendali.
•    In particolare il ruolo di un perito agrario all’interno di un’azienda agricola va dalla direzione e gestione stessa dell’impresa, comprese le funzioni contabili e di rappresentanza e assistenza tributaria, alla progettazione di opere di miglioramento fondiario, misura, stima e divisione di fondi, costruzioni e aziende agricole, alla valutazione dei danni alle colture.
•    Inoltre spettano sempre al perito agrario anche lavori catastali, topografici, cartografici, assistenza tecnica ai produttori agricoli, le rotazioni agrarie e la curatela di aziende agrarie o zootecniche. Per ulteriori approfondimenti è possibile consultare il portale del Collegio Nazionale dei Periti Agrari.
•    L’abilitazione alla professione avviene una volta superato l’esame di stato, mentre il percorso formativo propedeutico prevede due strade alternative: il conseguimento del diploma presso l’Istituto tecnico agrario o del diploma universitario di laurea triennale.
Le iscrizioni si apriranno successivamente all’emanazione della Circolare di riferimento.
Quanto sopra per opportuna conoscenza.
Per ulteriori informazioni rivolgersi all’Ufficio del Dirigente scolastico.

Il Dirigente scolastico
Dott.ssa Patrizia Pilato